Un’incursione ad Agrigento, l’email del Rettore Siviero



Mercoledì 19 dicembre a Malpensa . Mattina fredda con qualche fiocco di neve . Mi sto imbarcando per Catania e penso a quanto la Sicilia sia nel mio cuore da sempre. La storia, la cultura, le genti, i luoghi, i profumi l’Etna… e ancora il Mediterraneo con tutto il suo passato di ponte liquido denso di tutto ! E ora penso con dolore ad un tragico presente intriso di disperazione e di morte! Ma noi volgiamo lo sguardo al futuro come luogo di rinascita dell’uomo per l’uomo.
Arrivo a Catania con un sole incredibile e 17 gradi ! È già primavera ! Per il trasferimento ad Agrigento mi accompagnano Joseph e Alessandro che mi accolgono con un affetto straordinario. Il rosso intenso di un tramonto “Mediterraneo” ci avvolge a tutto campo con l’Etna onnipresente a raccontarci i miti del passato che ancor oggi ci potrebbero indicare molto come vie da percorrere per un futuro di speranza. Una cena a base di pesce crudo , come piace a me , corredata da molte chiacchiere a tutto campo, come vecchi amici che rivivono il passato raccontandoci il presente e prefigurando il futuro , chiude serenamente la serata . La mattina del 20 si apre con un’alba radiosa ove il rosso intenso ben si sposa con lo splendido tramonto del giorno prima. Una non breve visita alla sede ove l’incontro con gli studenti ben presto si trasforma in un dialogo aperto e profondo. Qualche suggerimento non di circostanza per questi giovani sorridenti che attendono fiduciosi che il desiderio di essere partecipi della loro terra si realizzi.
La sede di Agrigento mi è apparsa da subito una fucina di idee e di operosa fantasia . Un’effervescenza percepita “a pelle” con tanti giovani desiderosi di far valere la propria voglia di fare… Un grande sogno che si realizza. La Sicilia trattiene finalmente i propri figli dando loro un’opportunità ! Non quindi improbabili sussidi ma vera e propria imprenditorialità creativa. Quella che Joseph e Alessandro stanno dimostrando in tutta evidenza con gli ottimi risultati già ottenuti. Ed è il nostro ateneo eCAMPUS che vi fa da corona! L’entusiasmo è palese! Non vi sono dubbi! Questo è un meraviglioso esempio da diffondere. Un giro veloce per incontrare i presidenti degli ordini ingegneri e architetti, scambiare due parole al volo, ma non di circostanza. E il Sindaco al quale ho potuto esporre la mia idea di riqualificazione del “loro” Viadotto Morandi . Riabilitarlo velocemente e al meglio in piena sicurezza, ma contemporaneamente progettare un allargamento verso la valle dei templi a mo’ di grande balconata verso la storia! Un’operazione straordinaria per dimostrare che il Morandi può essere un esempio positivo italianissimo e internazionale, nello stesso tempo costruire una “quinta” di qualità per quel fantastico anfiteatro ammirato in tutto il mondo . Chissà? La proposta non sembra essere caduta nel vuoto , anzi ha trovato molti consensi anche tra i giornalisti. Si vedrà. E ancora un tocco di cultura. Una fugace visita ad un luogo magico e inatteso ove la riqualificazione urbana è realtà. La Farm Cultural Park del notaio Andrea Bartoli , che sento anche telefonicamente. Un intero quartiere trasformato in centro multiculturale. La signorina Cristina , brillante accompagnatrice, nei pochi minuti a disposizione mi fa innamorare di ciò che vedo o intuisco, ma soprattutto dell’idea. Un esempio virtuoso forse unico al mondo.
Mi propongo di ritornarci con più calma magari per un evento culturale sul tema del Ponte. E poi nel pomeriggio la mia Lectio Magistralis in una aula traboccante. Uno scintillio di metafore sul tema dell’Unione tra Luoghi Popoli e Culture. Ho sentito di aver catturato l’attenzione dei presenti, chiudendo velocemente (con un po’ di rammarico mancando il dibattito finale) per corrispondere ad alcune interviste di giornalisti incuriositi dalla mia presenza . A chiudere una grande festa con band e bravissima cantante , giochi vari e il mio augurio a tutti per le imminenti festività. Bravissimi i ragazzi ! Straordinari Joseph e Alessandro. Certamente tornerò! Lo devo ai tanti sorrisi che mi hanno accolto entusiasti ! Lo devo per corrispondere fattivamente all’affetto incondizionato che mi ha letteralmente inondato! Grazie di tutto! Viva eCAMPUS ! Una università ponte verso il futuro. A presto con gioia. Enzo Siviero

Prof Enzo Siviero – Bridge Builder
Rector University eCAMPUS Novedrate Como Italy
Vice President SEWC (Structural Engineers World Congress)
Honorary Member RMEI (Réseau Méditerranéen des Écoles d’Ingénieurs )
Deputy Secretary General EAMC (Engineering Association of Mediterranean Countries)